Smart Working: i migliori tool da utilizzare per lavorare da remoto

Smart Working: i migliori tool da utilizzare per lavorare da remoto

Lo smart-working è un modello lavorativo che esiste da decenni e negli ultimi anni, sta riscontrando moltissimo successo anche in Italia. Infatti, oltre ad apportare numerosi vantaggi alla qualità della vita dei lavoratori, è molto più produttivo e consente di raggiungere più rapidamente gli obiettivi. Secondo l’osservatorio sullo Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, nel 2019 gli smart worker italiani sono stati più di 570 mila, circa il 20% in più rispetto al 2018.

Visto l’aumento di questa categoria di lavoratori in questi ultimi giorni, ecco una lista di tool che possono essere utili per gestire al meglio lo smart working.

 

Team viewer per accedere al proprio pc da remoto

Si tratta di uno strumento che consente di accedere al pc anche da remoto, permettendo agli utenti di avere tutti i loro file a disposizione. Utilizzarlo è davvero semplice: basterà installarlo sul PC che si vuole controllare a distanza e su quello che si usa da casa e il gioco è fatto. Non bisogna dimenticare che per far funzionare Team Viewer è importante avere una connessione stabile e abbastanza veloce.

Molte aziende hanno deciso di attivare questo strumento attraverso la sottoscrizione di piani a pagamento mentre se l’uso è personale, il programma è completamente gratuito. Un’altra alternativa gratuita è Chrome Remote Desktop, il quale funziona attraverso il browser di Google  ma non è altrettanto completo e veloce.

Trello, l’app per la messaggistica e la condivisione di file

Trello è una piattaforma di project management che permette di organizzare il proprio lavoro e di gestire progetti e lavori di squadra anche a distanza. Al suo interno si possono creare bacheche nelle quali programmare liste di impegni o obiettivi e assegnarli ad un determinato componente del team. Si tratta di una soluzione comoda per essere sempre aggiornati sull’evoluzione dei lavori.

Google Drive per condividere documenti e calendari

Google mette a disposizione circa 15 GB di spazio per i vostri documenti, completamente gratuito, che può essere espanso attraverso la sottoscrizione di appositi piani a pagamento Google One molto convenienti: Basti pensare che spendendo meno di 2 Euro al mese avrete ben 100 GB.

Nello specifico, Google Drive consente di lavorare direttamente in cloud su file di testo, fogli di calcolo, presentazioni e di caricare in rete tutti i materiali di cui avete bisogno per svolgere il lavoro da casa. Bisogna però prestare attenzione: in alcuni casi, specialmente se si tratta di dati sensibili, non è detto che l’azienda permetta di sincronizzare all’esterno file disponibili internamente.

Slack per la creazione di team e per la gestione le diverse attività

Si tratta di uno dei software più famosi per quanto riguarda la collaborazione aziendale. Semplice ed intuitivo, consente di creare delle vere e proprie stanze virtuali in cui comunicare, scambiarsi file, assegnare compiti, gestire conversazioni con più utenti ed effettuare chiamate di gruppo.

tool-smart-working Asana per assegnazione di task, condivisione file e di progetti

Un altro strumento di project management che sta riscontrando molto successo è Asana, un tool che offre la possibilità di gestire ed organizzare progetti, assegnare a ciascun collaboratore le proprie task ed infine condividere file.

In generale, questa piattaforma si presenta molto bene a livello grafico ed è facile da utilizzare anche per le diverse interfacce che si differenziano grazie alla possibilità di scegliere diversi tipi di colori.

Zoom per call e meeting a distanza

Zoom Cloud Meetings è una piattaforma web che permette di svolgere meeting, webinar e per collaborare da remoto. Si tratta di uno strumento che offre la possibilità di effettuare videoconferenze senza il bisogno di essere presenti in ufficio. Questo tool è completamente gratuito  anche se mette a disposizione tre piani a pagamento che variano in base al numero di partecipanti alle videoconferenze e al tempo di durata di queste ultime, utili per chi avesse particolari esigenze.

Skype per videochiamate singole o di gruppo

Skype è uno dei programmi Microsoft più noti al mondo e più utilizzati in ambito lavorativo. Quest’app permette di chattare, aggiungendo i contatti attraverso il nickname o l’indirizzo email, inviare file, effettuare videochiamate singole o di gruppo e telefonate. Skype è gratuito però dispone anche di un servizio a pagamento tramite piano business, utile per le chiamate a telefoni fissi o cellulari all’estero.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

Posted by Linda Pasqualato | 9 Giugno 2020
Virtual Influencer Marketing: trend del futuro o moda momentanea?
Il mondo digitale e quello virtuale divengono un tutt’uno grazie al virtual influencer marketing, uno dei trend del digital marketing che ha ottenuto moltissimo successo durante l’ultimo anno. (altro…)
Posted by Linda Pasqualato | 19 Maggio 2020
Marketing Automation: un valido alleato per il business della tua azienda
La situazione di emergenza che si è verificata in questi ultimi mesi e l’aumento esponenziale delle vendite online, mostrano come si stia attuando un’accelerazione dei processi di digitalizzazione. In questo...
comunicazione-brand-coronavirus
Posted by Linda Pasqualato | 6 Maggio 2020
Comunicazione aziendale e Coronavirus: come è cambiato il modo di comunicare dei brand
Il coronavirus oltre ad aver cambiato lo stile di vita, le abitudini di consumo e ristretto la libertà di molte persone, ha inciso profondamente sul modo di fare comunicazione delle...