Nuova legge sul Copyright: tra la creazione di un mercato unico digitale e la violazione della libertà d’espressione

Nuova legge sul Copyright: tra la creazione di un mercato unico digitale e la violazione della libertà d’espressione

Con 438 voti a favore, è stato dato il via libera alla nuova legge sul Copyright. La riforma, approvata il 12 settembre a Strasburgo, colpirà in particolare le grandi piattaforme in cui vengono  condivisi quotidianamente milioni di contenuti protetti dal diritto d’autore.

La direttiva era stata proposta nel 2016 dalla Commissione Europea con l’ambizione di creare un “Mercato unico digitale”. Tuttavia, la votazione prevista lo scorso luglio è stata rinviata fino a questi giorni a causa di alcuni nodi controversi come gli articoli 11 e 13. L’approvazione definitiva, però, avverrà il prossimo gennaio e poi toccherà a tutti gli stati membri mettere in atto la direttiva.

Il 12 settembre il Parlamento Europeo  ha approvato la nuova legge sul Copyright

Il 12 settembre la Commissione Europea ha approvato la nuova legge sul Copyright

Due aspetti problematici della riforma: la Link Tax e l’Upload Filter

La Link Tax (art. 11) e l’Upload Filter (art.13) sono le questioni maggiormente dibattute della riforma da parte di alcuni europarlamentari, giuristi, attivisti ed organizzazioni, in quanto violerebbero la libertà d’espressione.

La prima, la Link Tax, obbliga i grandi colossi come Facebook e Google ad acquistare le licenze per divulgare link con articoli, notizie e altri contenuti protetti dal Copyright. Ciò significherebbe dare un maggiore potere agli editori, i quali potrebbero autorizzare oppure impedire la diffusione digitale delle loro pubblicazioni.

Il secondo, l’Upload Filter, consiste nella creazione di un filtro con lo scopo di controllare tutti i materiali protetti dal diritto d’autore, evitando una loro pubblicazione senza permesso. Il sistema di controllo che verrà impiegato potrebbe essere simile al Content ID di Youtube, che riconosce automaticamente tutte le immagini presenti in ogni video, accertandosi  che queste non siano protette da diritti di copyright.Tuttavia, gli esperti del web sottolineano come questo tipo di filtri abbia dei limiti: oltre a non essere precisi al 100%, possono in alcuni casi bloccare erroneamente contenuti liberi.

Nuova legge sul Copyright: le controversie sull'articolo 11 e 13

Nuova legge sul Copyright: le controversie sull’articolo 11 e 13

Nonostante le numerose critiche, questa riforma è stata descritta positivamente dai vertici del Parlamento Europeo.

“La direttiva sul diritto d’autore è una vittoria per tutti i cittadini. Oggi il Parlamento europeo ha scelto di difendere la cultura e la creatività europea e italiana, mettendo fine al far-west digitale”, ha commentato tramite un tweet Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo.

Anche se il testo definitivo verrà approvato solo all’inizio dell’anno prossimo, questi nuovi sviluppi – che hanno interessato la normativa europea a tutela dei diritti d’autore – fanno già presagire la possibilità di polemiche che sicuramente continueranno nei prossimi mesi. Rimane da capire se una volta che la riforma verrà applicata, questa implicherà un’effettiva violazione della libertà di espressione.

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

Posted by Linda Pasqualato | 14 novembre 2018
Natale 2018: una corretta strategia per una campagna di successo
Manca poco più di un mese al Natale 2018 e ormai da alcuni giorni è iniziata la tradizionale corsa all’acquisto dei regali che coinvolge milioni di consumatori in tutto il...
Posted by Linda Pasqualato | 22 ottobre 2018
Black Friday 2018: un’opportunità di business
Il Black Friday 2018 è alle porte: si apre la caccia ai prodotti più convenienti da acquistare. Il prossimo 23 novembre si terrà questa ricorrenza nata negli USA il giorno dopo...
Posted by Linda Pasqualato | 4 ottobre 2018
Marketing Automation: l’alleato che semplifica i processi di marketing
Per le aziende oggi è sempre più difficile riuscire a presidiare la molteplicità dei canali di comunicazione online esistenti e allo stesso tempo creare dei contenuti personalizzati adatti alle varie...