CR7: il business del secolo

CR7: il business del secolo

Cristiano-Ronaldo-Juventus-cris7iano-1

L’ingresso di Cristiano Ronaldo, meglio conosciuto come CR7, nella rosa dei bianconeri è stato definito il business del secolo. Grazie alla strategia di revenue, cioè la suddivisione delle fonti di guadagno, portata avanti dal Club in un’ottica di rebranding, gli introiti sono già in netto aumento come anche la popolarità nel mondo social e digital.

Il rebranding bianconero

 

Il piano di rebranding della Juventus ha avuto inizio nel 2011: l’inaugurazione dello Juventus Stadium è solo la prima di una serie di azioni volte alla costruzione di un ecosistema attorno alla società e alla squadra, lo Juventus Village. La visione strategica a medio-lungo termine sembra avere un chiaro obiettivo: entrare (e dominare) l’élite delle squadre calcistiche a livello mondiale.

Le parole di Manfredi Ricca – Chief Strategy Officer di Interbrand, società che si sta occupando della gestione dell’intero processo di rebranding, sottolineano questa forte volontà:

“Questo piano è volto a concretizzare la filosofia di Juventus – la ricerca dell’eccellenza senza compromessi – in iniziative, progetti ed esperienze radicalmente innovative, di cui il calcio sarà sempre l’origine, ma mai il confine. Questo permetterà al Club di sostenere la propria crescita sportiva ed economica, ed estendere la propria influenza sui mercati internazionali”

Una serie di scelte strategicamente orientate, tra cui spicca inevitabilmente l’ingresso di Cristiano Ronaldo, considerato il giocatore più forte al mondo. Dopo nove anni nel Real Madrid, segnati da vittorie, successi e riconoscimenti, la Juventus è riuscita a conquistarlo grazie ai tre punti di forza:

  1. È una squadra con grande storicità e competitività, che punta alla vittoria e ha delineato un progetto per raggiungerla
  2. Si caratterizza per forti Brand values di fondo, quali il sacrificio, la dedizione, la passione e la perseveranza
  3. Si sta creando attorno un’aura di prestigio, soprattutto grazie al processo di rebranding in cui sta agendo

 

Cristiano-Ronaldo-I-want-to-make-my-mark-on-Juventus-history-quote

CR7, il business del secolo: “Voglio lasciare un segno nella storia della Juventus”

 

L’ingresso di Cristiano Ronaldo nella squadra si dimostra, dunque, strategicamente coerente con il posizionamento della Juventus; il compito del marketing è quello di rendere l’azione profittevole per il Brand, utilizzando con astuzia le leve a disposizione.

Le leve del marketing mix

 

CR7-il-business-del-secolo

CR7 il business del secolo

La stessa sopravvivenza di una squadra calcistica dipende dall’esistenza e dal supporto del proprio pubblico, i tifosi. Ecco perché la strategia marketing della Juventus sta operando su tre leve del marketing mix, spostando il focus dal Brand al cliente:

  1. Customer wants and needs: Ronaldo risponde alle necessità di fama e vittoria dei tifosi e rende più tangibile e realizzabile la vittoria della Champions League
  2. Customer value: CR7 non è solo il calciatore più forte del mondo, è un Brand consolidato caratterizzato da notorietà e prestigio, le quali assicurano un incremento del valore complessivo percepito del Juventus Club
  3. Customer communication: Cristiano Ronaldo ha fatto dello storytelling la sua arma vincente, in particolar modo attraverso i social: è una leggenda vivente che ha costruito la propria narrazione sul del talento, della disciplina e delle vittorie. Fondamentale anche il coinvolgimento dei tifosi e dei fan, parte integrante e attiva della narrazione, ad esempio con l’organizzazione del CR7day e il lancio dell’hashtag correlato

 

I primi risultati

 

Già dopo sette giorni gli “effetti CR7” sono evidenti: incremento di 3,3 milioni di fan per le pagine social della Juventus, +40 milioni di visualizzazioni e 520.000 magliette vendute in 24h (per un totale di 60 milioni di euro), aggiungendoci la copertina di FIFA19. Dal punto di vista del marketing, la scelta operativa del Club sembra essere quella vincente: non ci resta che aspettare e continuare a monitorare il trend nei suoi sviluppi futuri.

 

Add a comment

*Please complete all fields correctly

Related Blogs

Posted by Linda Pasqualato | 4 ottobre 2018
Marketing Automation: l’alleato che semplifica i processi di marketing
Per le aziende oggi è sempre più difficile riuscire a presidiare la molteplicità dei canali di comunicazione online esistenti e allo stesso tempo creare dei contenuti personalizzati adatti alle varie...
Posted by Linda Pasqualato | 19 settembre 2018
Nuova legge sul Copyright: tra la creazione di un mercato unico digitale e la violazione della libertà d’espressione
Con 438 voti a favore, è stato dato il via libera alla nuova legge sul Copyright. La riforma, approvata il 12 settembre a Strasburgo, colpirà in particolare le grandi piattaforme...
FED-2018-forum-economia-digitale
Posted by Linda Pasqualato | 10 luglio 2018
FED 2018: Facebook e Confindustria uniti verso la crescita digitale
Nuove competenze digitali e crescita economica. Sono queste le tematiche che hanno animato la terza edizione  di FED 2018, Forum dell’Economia Digitale , dal titolo “The Future of Tomorrow”, tenutosi  lo scorso...